Orologi

Orologi, A. Lange & Söhne Lumen, tre nuovi spettacolari orologi da uomo

I tre modelli Lumen sono gli ultimi orologi da uomo di A. Lange & Söhne dotati di un particolare display. Foto e caratteristiche di questi nuovi e pregiati segnatempo

a lange e sohne orologi 2016

La luce del Nord: sembra un ossimoro, un accostamento di elementi che non si accordano. Eppure chiunque sia stato all’estremo Nord del pianeta parla del timbro particolarissimo della luce in queste zone, una luce fredda, quasi tagliente, che spicca contro le tipiche rocce laviche d’Islanda, nere come la pece. Per non parlare dell’incredibile fenomeno dell’aurora boreale, che l’occhio umano percepisce di colore verde: fra ottobre e marzo è possibile osservare (con un po’ di fortuna) queste luci danzare letteralmente 100 km sopra le nostre teste.

A. Lange & Söhne Lumen caratteristiche

a lange e sohne orologi 2016

Questo contrasto nero-verde ha ispirato tre modelli della casa produttrice di orologi A. Lange & Söhne (Grande Lange 1 Moon Phase “Lumen”, Zeitwerk “Luminous” e Grande Lange 1 “Lumen”). I fotografi che si sono occupati di promuovere il prodotto hanno quindi raggiunto location “estreme” di grande fascino, che potessero sottolineare le caratteristiche del concept. La Spiaggia nera di Vík í Mýrdal è composta di sassolini di lava solidificata; Vatnajökull, il più grande dei ghiacciai di Langjökull, è in realtà un vulcano attivo; la Valle dei Geysers nella regione di Haukadalur ha invece colori più variegati e una vegetazione più ricca, dovuta al particolare microclima dato dalla presenza di questi getti di vapore rovente che salgono fino a 35 metri.

La prima location vuole esprimere il contrasto cromatico dei tre modelli, interamente neri, i cui numeri riescono a farsi luminescenti (nel tono del verde) sfruttando anche una bassissima intensità di luce. Questa tecnologia si chiama “display luminous”: grazie al quadrante in vetro zaffiro semi-trasparente tinto di nero, che filtra la luce solare, i numeri riescono ad assorbire una quantità anche piccola ma costante di raggi UV e restituirla sotto forma di fosforescenza, in modo da risultare ben distinguibili anche al buio.

Il contrasto tra il freddo del ghiaccio e il calore della lava vuole invece ricordare la lavorazione cui sono sottoposti alcuni dei materiali di fabbricazione: per esempio, il platino usato per fabbricare la cassa è scaldato a circa 1800 °C e poi versato in uno stampo, quindi lavorato per raggiungere lo spessore corretto; si raffredda naturalmente nell’arco di mezzora.
Quanto al vapore dei Geyser, nel caso del modello Grande Lange 1 Moon Phase “Lumen” il quadrante e il disco lunare sono rivestiti con un procedimento chiamato “di sedimentazione di vapore”, cui si deve la brillantezza del colore la nitidezza dei dettagli.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top